Legenda: per livello "Buttersiologico" s'intende la rilevanza che ha il personaggio di Butters nelle varie puntate, da zero stelle negli episodi in cui non appare, una se è solo una comparsa e così via fino a cinque stelle per le puntate in cui è protagonista.

 

Episodio 10-01 - "Il ritorno di Chef" ("The Return of Chef")

Come si sa il compianto Isaac Hayes, che non aveva mai avuto problemi a dar la voce a Chef negli episodi in cui si sfottevano cattolici, ebrei, musulmani ecc... non ebbe lo stesso atteggiamento distaccato quando venne presa di mira la sua di religione, scientology, che qui viene parodiata e mai menzionata. Il divorzio fu inevitabile e questo episodio memorabile, in cui i dialoghi di Chef son tutti presi da puntate precedenti, soprattutto nel finale assume l'aspetto di un commosso addio ad un amico a cui han fatto un lavaggio del cervello. Butters si vede solo quando il laidissimo detective incaricato d'indagare sulla pedofilia di Chef, mima con un pupazzo delle molestie sessuali, e per la precisione la frase sottostante si riferisce all'essere leccato lì...

La frase di Butters: "Mio zio Bud me l'ha fatto una volta!"

Voto alla puntata: 8 e 1/2

 

Episodio 10-02 - "Allerta Smug!" ("Smug Alert!")

Episodio che fa leva sul gioco di parole smog/smug (boria, autocompiacimento) e che quindi soffre parecchio doppiato in italiano. Da quando ha acquistato un'auto ibrida il padre di Kyle se la tira in modo insopportabile e decide di trasferire la famiglia nella città più "smuggosa" degli USA, ovvero San Francisco, dove la gente è talmente piena di sè che ognuno si annusa sempre le proprie scorregge. Stan ovviamente la prende malissimo e per indurre gli abitanti di SP a comprare auto ibride (e quindi far tornare i Broflovski) scrive una melensa "canzone da frocetto". L'idea funziona ma provoca un accumulo di smug tale che, sommato a quelli di San Francisco e del discorso di George Clooney, potrà essere letale per mezza america. Intanto Cartman, che era contentissimo della partenza di Kyle comincia a non esserlo più tanto, questo perchè il sostituto che ha trovato, cioè Butters, non è per nulla all'altezza. Quando lo insulta risponde scusandosi, insomma non c'è nessuna soddisfazione a prendersela con un tipo remissivo come lui. L'unica soluzione è quindi andare a San Francisco in piena tempasta di smug e salvare la sua nemesi Kyle, e lo fa con l'aiuto di Butters che tiene il tubo del suo scafandro, visto che uno come lui mai potrebbe respirare nella capitale degli hippies.

La frase di Butters: "Già, sono uno stupido ebreo"

Voto alla puntata: 8

 

Episodio 10-03 - "Cartoon Wars Parte 1" ("Cartoon Wars Part I")

Ricorderete il caso delle caricature di Maometto pubblicate nel 2005 su un quotidiano danese, il dibattito che ne scaturì, le reazioni del mondo islamico (non tutto ovviamente) ecc... è proprio da quel fatto che han preso spunto gli autori per sviluppare questo episodio in cui si scontrano libertà di pensiero e terrorismo psicologico. La Fox annuncia che manderà in onda un episodio di Family Guy (i Griffin) in cui compare Maometto e la nazione va nel panico per paura delle ritorsioni dei musulmani. Cartman, che odia quel cartone, vuole sfruttare l'occasione e, fingendosi preoccupato delle eventuali vittime, convince Kyle ad accompagnarlo agli studios per bloccarne la messa in onda. Il resto della popolazione intanto opta per nascondere letteralmente la testa sotto la sabbia. Butters è solo una comparsa ma nella scena iniziale non manca il solito gesto amorevole dei suoi genitori, che ammettono di esserselo scordato durante l'evacuazione della città. Grandioso l'inseguimento in triciclo sull'autostrada.

continua...

 

Episodio 10-04 - "Cartoon Wars Parte 2" ("Cartoon Wars Part II")

Arrivato agli studi della Fox Cartman scopre che anche un altro bambino odia i Griffin, Bart Simpson, ma la vera sorpresa l'avrà incontrando gli autori del cartone, degli inflessibili lamantini che scelgono a caso i soggetti degli episodi (e viste le trame dei Griffin è quasi un'opzione plausibile...). Kyle però non si è dato per vinto ed in extremis riuscirà a convincere il presidente del network a mandare in onda l'episodio senza censure. Butters stavolta non si vede proprio.

Voto all'episodio (in 2 puntate): 8

 

Episodio 10-05 - "Un milione di piccole fibre" ("A Million Little Fibers")

Episodio di assurdità massima, basta dire che i protagonisti sono Asciughino più la passera e il culo di Oprah Winfrey. Divertente ma alla fine stufa un pò. Non ci sono nè Butters nè gli altri personaggi classici di SP.

Voto alla puntata: 7

 

Episodio 10-06 - "Uomorsomaiale" ("Manbearpig")

A quanto pare Al Gore ha qualche difficoltà a farsi prendere sul serio dai suoi connazionali, in questo episodio lo vediamo mettere in guardia i ragazzi di SP sulla terribile minaccia dell'uomorsomaiale. Nessuno gli crede ma siccome fa pena Stan gli dà ascolto finendo per cacciare sè e i suoi amici in grossi guai. Butters si vede solo all'inizio quando dice che l'ultimo vice-prez fu Clinton. Eccezionale la vicenda di Cartman che si mangia un intero tesoro dei pirati.

Voto alla puntata: 8 e 1/2

 

Episodio 10-07 - "L'educazione di Cartman" ("Tsst")

Cartman è sempre più incontrollabile e la madre, dopo aver inutilmente tentato con le tate di Nanny 911 e Supernanny, si rivolge al Dog Whisperer Cesar Millan. Il momento più divertente è quello in cui Cartman distrugge moralmente Nanny Stella, un pò deludente il finale di puntata. Con Cartman occupato, Butters sembra averne preso il posto nel gruppo e lo vediamo giocare con Stan e gli altri a monopoli e poi ai videogames, in ambedue i casi non cagano di striscio Cartman che chiede ospitalità e aiuto per assassinare la madre.

La frase di Butters: "I miei non vogliono che porti a casa i barboni"

Voto alla puntata: 7 e 1/2

 

Episodio 10-08 - "Fate l'amore non Warcraft" ("Make Love, Not War-craft")

Scegliere l'episodio migliore di SP è quasi impossibile ma se proprio fossi messo alle strette forse direi questo, "Make Love, Not War-craft", semplicemente un capolavoro. Un bastardo, che da un anno e mezzo non fa altro che giocare al pc, sta uccidendo tutti i giocatori del mmorpg World of Warcraft. Cartman non ci sta e convoca tutti a casa sua per mettere a punto un piano per ucciderlo, ma non funziona perchè il tizio è troppo forte. L'unica possibilità è cercare di arrivare al suo livello, come? Uccidendo cinghiali nella foresta, tanti cinghiali, più di 65 milioni. Cartman, Stan, Kyle e Kenny si lanciano quindi in questa impresa per quasi due mesi, diventano dei ciccioni (Eric ancor di più) brufolosi ma alla fine, con l'aiuto della Spada delle 1000 verità portatagli dal padre di Stan, riescono a sconfiggere il nemico ed a salvare il mondo di WoW. Sono tantissimi i momenti memorabili di questo episodio, da Cartman che caga addosso alla madre perchè non può smettere di giocare, Kyle col carpale, la tragica morte di Randy tra le braccia del figlio ed in generale il consueto ribaltamento delle situazioni, con la realtà del gioco virtuale che sostituisce quella vera. Lo ripetiamo: un capolavoro. Butters non c'è molto ma anche lui ha i suoi momenti, prima quando confessa di esser l'unico a non giocare a Wow (preferisce Hello Kitty: Island Adventure), poi una volta connesso all'mmorpg commette l'errore di scegliere lo stesso personaggio di Cartman, il nano, che s'incazza come una biscia e lo spedisce a cambiarlo.

La frase di Butters: "Oh madonnina, era molto meglio continuare con Hello Kitty"

Voto alla puntata: 10

 

Episodio 10-09 - "Il mistero dell'orinatoio" ("Mystery of the Urinal Deuce")

Chi ha cagato nell'urinatoio? Chi è il colpevole dell'11 settembre? A prima vista non sembrerebbe ma i due casi sono collegati. Ci penseranno gli Hard(l)y Boys a far luce su questi misteri: son stati Stan e, ovviamente, i terroristi. Cartman invece aveva aizzato tutti contro Kyle, Butters compreso che a quanto pare fa parte di quel 25% di "idioti" che credono alla tesi del complotto.

La frase di Butters: "Il governo e le grandi imprese guidate dagli ebrei sono causa dell'11 settembre"

Voto alla puntata: 8

 

Episodio 10-10 - "Occhio alla maestra" ("Miss Teacher Bangs a Boy")

Descrivere la relazione sessuale tra una maestra e un bambino forse sarebbe stato duro anche per SP, ma scegliendo come protagonista un poppante come Ike, il lato grottesco della situazione ha decisamente il sopravvento. La parte migliore dell'episodio riguarda però Cartman che, nominato sorvegliante della scuola, si comporta come il protagonista di uno dei reality più idioti degli Usa, Dog the Bounty Hunter. Butters è una delle vittime di Cartman che lo sorprende al cesso senza permesso (in realtà l'ha solo appoggiato sul lavandino) e lo trascina dalla preside coi pantaloni ancora calati. In seguito lo vediamo fare l'operatore durante uno dei video di Dawg.

La frase di Butters: "Son qui da stamattinaaa, mi scappa la pipì. Oh madonninaaa, io corro al wc"

Voto alla puntata: 8 e 1/2

 

Episodio 10-11 - "Inferno sulla Terra 2006" ("Hell on Earth 2006")

E' Halloween e Satana vuole organizzare una festa in proprio onore, sfarzosa come quelle delle viziate e ricche sedicenni americane. Sulla terra intanto i ragazzi provano a ripetere davanti allo specchio 3 volte il nome di Biggie Smalls, cosa che dovrebbe far apparire il noto rapper, morto nel '97. Nessuno ha il coraggio di farlo tranne Butters, che si ritrova Notorius B.I.G. in bagno, armato e incazzato come un'ape. Prova a dirlo ai suoi che come al solito non gli credono e quindi non gli resta che accompagnare Biggie al party di Satana. Il povero spirito sarà evocato in altri posti ancora due volte, da Kyle e dal padre di Stan, ma alla fine il furbo Butters si reca alla festa (che Satana ha aperto a tutti) ed una volta lì si fa prestare uno specchietto ed il gioco è fatto, Biggie può godersi il party. E già che c'è entra anche Butters, che vediamo di nuovo ballare in modo assurdo. A parte la satira sul programma My Super Sweet 16, è un episodio di divertimento puro, Butters in pigiama fa ridere di suo ma son tante le gag super, da Satana che non vuole le stesse attrazioni di P. Diddy al trio Bundy, Gacy, Dahmer che fa il verso ai Tre Stooges, fino ai preti con bimbi nudi al guinzaglio e Steve Irwin (morto il mese prima della messa in onda) con la razza ficcata nel petto.

Le frasi di Butters: "Biggie Smalls... Biggie Smalls... Biggie Smalls"

"Non mi freddare amico per favore!"

"Volevo solo vedere se funzionava..."

Biggie Smalls Biggie Smalls Biggie Smalls"

Voto all'episodio: 8 e 1/2

 

Episodio 10-12 - "Viaggio nel futuro" (""Go, God, Go")

Episodio in due puntate e due storie parallele. Da una parte vediamo la bigotta signora Garrison boicottare in classe la teoria dell'evoluzione, salvo poi abbracciarla in modo fin troppo entusiastico e integralista. Dall'altra c'è Cartman che non riesce assolutamente ad aspettare le 3 settimane che mancano all'uscita della nuova Nintendo Wii, e decide quindi di farsi ibernare. L'unico che accetta di aiutarlo è Butters, e chi se non lui. Lo accompagna quindi in montagna dove Cartman si ricopre di neve, con l'accordo di tornare a svegliarlo dopo 3 settimane. Il più saggio Generale Distruzione fa però presente a Butters che un simile congelamento può solo portare alla morte ma ormai non c'è più nulla da fare perchè una valanga ha cambiato il paesaggio montano e senza riferimenti Cartman è introvabile, non lo è però per gli evoluti uomini del 2546... Da notare che stavolta Butters si veste da Professor Chaos non per distruggere il mondo ma semplicemente per gioco.

La frase di Butters: "Generale Distruzione posso farle una domanda scientifica?... sì insomma... può succedere qualcosa di brutto congelandosi completamente e scongelandosi tre settimane dopo?"

continua...

 

Episodio 10-13 - "Viaggio nel futuro... e ritorno" ("Go, God, Go XII")

Nel futuro Cartman è stato scongelato e rianimato ma il suo chiodo fisso continua ad essere la Wii. Novello Buck Rogers si trova suo malgrado coinvolto nella guerra tra atei, visto che superati tutti i conflitti religiosi la gente si scanna in nome della scienza. Constatata l'impossibilità di giocare con la Wii non gli resta che chiamare sè stesso nel passato (col "tempofono") per dirsi di non congelarsi, ma due Cartman non possono che sfancularsi a vicenda. Chiama allora Butters ma proprio in quel momento arriva l'altro Cartman che gli risbatte il telefono in faccia mentre il povero Leopold non ci capisce niente. Anche con Kyle va buca ma per fortuna viene a sapere che i profeti del credo scientifico son stati Richard Dawkins e la signora Garrison, chiama loro (tremende le scene in cui scopano) e riesce così a modificare tutto il corso della storia ed a tornare ai nostri giorni... ma non per molto. Trama incasinata ma messaggio chiarissimo: gli integralismi sono pericolosi, tutti. Come detto Butters compare solo nella scena della telefonata.

La frase di Butters: "Mi stai prendendo di nuovo in giro Eric? "

Voto all'episodio (in 2 puntate): 9

 

Episodio 10-14 - "Vincere o perdere" ("Stanley's Cup")

Parodia noiosetta di un film per ragazzi della Disney che non vale manco la pena di citare. E pure la vicenda del bambino malato è un pò sopra le righe. Forti solo le movimentate partite di hockey dei piccini. Butters non c'è.

Voto alla puntata: 6 e 1/2

 

----

 

SITO NON UFFICIALE

Tutti i marchi appartengono ai loro legittimi proprietari